5

B5 – La Bottiglia dell’Alba e del Tramonto, Vicky Wall
Viaggio di andata de Lo Ierofante
Giallo/Rosso – si emulsiona nell’Arancione

La strada verso la guarigione è la dedizione
la chiave che apre la porta è l’amore.

Vicky Wall

5

Vicky nasce in una famiglia Hassidica, come settima figlia di un settimo figlio.
Il padre è un maestro della tradizione cabalistica, la madre muore dandola alla Luce, Vicky ha un rapporto speciale con il padre, di grande connessione e amore, mentre la matrigna rappresenta per lei una relazione dolorosa ma anche significativa nella sua storia.
Fin da piccola Vicky si accorge di poter vedere i colori dell’Aura, questo resta un segreto tra lei ed il padre per moltissimi anni. Lei è una bambina straordinaria, sensitiva, chiaroveggente, vede i colori intorno alle persone e possiede anche un’eccezionale forza guaritrice nelle sue mani.
Viene iniziata al linguaggio ed ai segreti della Natura, impara a riconoscere piante e fiori in maniera intuitiva e attraverso la profonda conoscenza del padre.
A sedici anni per l’insostenibilità della relazione con la matrigna e le continue prepotenze subite se ne va di casa e questo, provenendo da una famiglia ebraica, non le permetterà più di avere contatti con la sua famiglia.
Diventa chirurga podologa ed insieme all’amica osteopata Margaret Cockbain apre uno studio.

Vicky soffre da sempre di una salute estremamente cagionevole, cieca a causa del diabete e con un cuore malato, questa condizione è ciò che le permette di sviluppare ancora più profondamente la sua sensibilità e il suo ruolo di guaritrice. Vicky pratica la meditazione in modo assiduo e regolare.
Nel 1983 riferisce che le sue mani erano come guidate da mani invisibili, è allora che crea le prime Bottiglie Balance dando vita al sistema Aura-Soma, da lì comincia un grande processo di rivelazione sui colori e sul loro utilizzo terapeutico che andrà man mano sempre più strutturandosi.

Vicky

 

Le Bottiglie rappresentano la profonda connessione che esiste tra le persone, i loro bisogni ed i colori della Bottiglia scelta.

Nel gennaio del 1991 Vicky lascia il corpo passando Aura-Soma a Mike Booth e Claudia, suoi eredi spirituali.

Tu sei i colori che scegli sosteneva Vicky Wall, il colore è inteso come forma di consapevolezza e riflette i bisogni del nostro Essere. È un sistema che lavora attraverso tre regni, quello vegetale delle erbe e dei fiori attraverso la Legge delle Segnature, quello minerale attraverso le lunghezze d’onda dei cristalli e quello del colore e della luce ed è profondamente collegato alla Kabbalah, ai Tarocchi, alla Numerologia, alla Teosofia ed all’Astrologia Evolutiva.

Aura-Soma è una terapia dell’Anima che utilizza il linguaggio del colore, non intrusiva ed auto selettiva.