80

B80 – Artemide
Viaggio di ritorno della Sacerdotessa
Rosso/Rosa si emulsiona nel Rosso

Montium nemorumque regina erat Diana
[Diana era la regina dei monti e dei boschi]

La Bottiglia 80 ha a che fare con un nuovo risveglio dell’amore incondizionato. In relazione a questo, attraverso l’accettazione e l’attenzione, possiamo portare chiarezza a noi e al nostro modo di amare. Liberarsi dai condizionamenti permette una vera fioritura del femminile, una maturazione e una nuova fiducia nel potere dell’Amore, tutto questo è anche il canale che consente l’espressione della Dea dentro di sé. 

Per poter dire sì alla vita in modo totale, pieno, incondizionato è necessario essere diventati abbastanza esperti nel saper dire di no in modo fermo, chiaro e leggero. Quando dentro di te non c’è questa spontaneità, ma resistono sensi di colpa, aspettative, paura del giudizio, riscontrerai questa resistenza anche nell’accettare la vita così com’è. In un modo o nell’altro tenderai a volerla cambiare.  E a voler cambiare gli altri. Allenati a dire di no, a prendere la distanza da quelle situazioni che ti creano sofferenza nel corpo, e se non te ne sei mai curato almeno comincia a osservare cosa accade nel tuo corpo quando sei in quelle situazioni.

Per cominciare, c’è vastità e silenzio acqua pura e aria limpida. C’è anche il dono della distanza…la possibilità di tenersi lontane dai rapporti e dai rituali della vita quotidiana…e il dono dell’energia. Il luogo selvaggio e incontaminato infonde su di noi un’impronta di energia tutta particolare. Ricordo che una volta mi stesi sul bordo dello Snake River, nell’Idaho, e mi accorsi di non riuscire a dormire…Le forze della natura mi tenevano in loro potere. Ero satura di una danza di ioni e di atomi. Il mio corpo reagiva alla forza dell’attrazione pervadente della luna.

[Lynn Thomas – The Backpacking Woman]